Connect with us

Editoriali

Niente certezze, zero chiarezza

Pubblicato

il

Dopo più di un anno di passione per ristoratori, baristi, esercenti vari e distributori HoReCa sarà ancora Pasqua in rosso. Una doccia fredda, ghiacciata per chi, illudendosi, sperava di continuare a lavoricchiare, anche se tenendosi in equilibrio “precario” sui vari colori delle regioni. Ma niente da fare, i contagi sono in aumento e dei vaccini non v’è certezza, ma neanche chiarezza. Nessuno sa (neanche quelli che avrebbero il dovere di sapere) quando arriveranno, se saranno sufficienti e come si chiameranno.

Le certezze, tanto per “non” cambiare, mancano anche sul fronte ristori – pardon, sostegni – per gli operatori HoReCa, infatti, non sono ancora chiari i meccanismi con i quali verranno erogati, in quale misura e la platea dei beneficiari. I super tecnici del Governo continuano a fare calcoli su calcoli, si arrovellano sulle calcolatrici, stabiliscono ipotetiche percentuali di perdita sulle quali inputare altre ipotetiche percentuali d’indennizzo; stabiliscono ipotetici archi temporali e, almeno tre volte al giorno, cambiano i tetti di fatturato, per poi alla fine scoprire che non ci sono risorse a sufficienza. Questa però è una certezza, almeno una l’abbiamo trovata.

E allora i nostri super tecnici, per capire da che parte devono andare a parare, hanno avuto una genialata degna di un Macchiavelli. Ogni giorno fanno “trapelare” ad arte delle bozze di calcolo, i bene informati (maligni, ma neanche tanto) dicono che li fanno uscire a bella posta per sondare l’umore di chi è in trepida attesa del sospirato sostegno. Il risultato che ottengono è assolutamente straordinario perché, ad ogni bozza che partoriscono, fanno incazzare qualcuno: ristoratori, baristi, pizzaioli, mastri birrai, distributori di bevande e food service… sono tutti, ma proprio tutti, sull’iperincazzato nero, ancora più nero da quando hanno appreso che Pasqua sarà rossa.

Come possiamo vedere, in questa storia italiana i colori non mancano: arancione chiaro e scuro, ma anche giallo e un po’ di bianco. Non per nulla, Arlecchino è un orgoglio nazionale.  

Niente certezze allora? No, una ce n’è: la lotteria degli scontrini. La soluzione di tutti i problemi. In questi giorni i TG ne parlano a piena voce subito dopo le notizie sul virus. Gli italiani possono stare tranquilli, il messaggio è chiaro, anche qui la chiarezza c’è ed è questa: nel Paese, che nelle occasioni difficili si affida ciecamente alla sua buona stella, una botta di culo, prima o poi, arriva!

Stiamo sereni, quindi, serenissimi: un vaccino ancora no, ma uno scontrino lo possiamo fare subito, un’occasione così non la possiamo sprecare.

Continue Reading
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Copyright © 2020  www.horecachannelitalia.it - Per info: info@horecachannelitalia.it - WhatsApp: 366 428 1537

Direttore: Giuseppe ROTOLO giuro@inputedizioni.it

Iscrizione al R.O.C. n°6648 - Testata registrata al Tribunale di Bari  al nr. 14/2020

Web Agency Agosdesign