Connect with us

Editoriali

Variante Azzurra

Pubblicato

il

In Francia per entrare nei ristoranti e negli alberghi il Green Pass sarà obbligatorio, l’ha detto Macron preoccupato della curva dei contagi che si registra oltralpe per colpa della variante Delta. Anche in Italia l’indice dei contagi ha ripreso a salire e qualche Regione rischia di tornare gialla, sicché anche il nostro Governo pensa di rendere obbligatorio il Green Pass per entrare in ristoranti e pizzerie. Se così fosse, solo il 40% della popolazione italiana potrebbe sedersi in pizzeria, tanti infatti sono i vaccinati a cui spetterebbe il Green Pass, tutti gli altri per pizza e birra dovrebbero mostrare un tampone negativo.

In piena estate sarebbe un’ulteriore mazzata per il comparto Ho.Re.Ca traviato per 15 mesi fra lockdown e restrizioni varie. Però la variante Delta avanza, l’indice di contagi è in aumento e allora, che si fa?

Intanto, si è festeggiato per la vittoria all’Europeo come se non ci fosse un domani. Dov’era, che faceva il Comitato Tecnico Scientifico, così rigido nelle procedure per le riaperture dei locali, quando centinaia di migliaia di italiani festanti, e senza mascherina, si abbracciavano e sbaciucchiavano per la fantastica vittoria Azzurra? Quale genio della sicurezza ha autorizzato l’inutile e superflua sfilata per le strade di Roma con il pullman scoperto, tipo carnevale di Rio, che ha provocato assembramenti di migliaia di persone che si tamponavano a vicenda scambiandosi affettuosamente sudore e lacrime di gioia e con tanti saluti al Green Pass.

Di fronte a quell’ammasso di carne e polmoni scoperti, il virus non credeva ai suoi occhi, pronto a mutare in variante Azzurra. Beninteso, siamo tutti tifosi sfegatati, innamorati della nostra Nazionale a cui va il nostro infinito grazie per la splendida vittoria che ci rende orgogliosi e, per la quale, abbiamo goduto come ricci, ma autorizzare, a pandemia in corso, una carnevalata del genere fra ali di gente smascherata, è pura incoscienza, anzi, follia! Non si può. Eppure, porca puttena, l’han fatto! E l’hanno fatto con il plauso e la benedizione dei nostri governati, gli stessi che poi con i DPCM chiudono i locali, limitano funzioni e orari di apertura.

Chi ha autorizzato questo carnaio pro-Covid? Il Ministro dell’Interno avrà sentito quello della Sanità? Avranno sentito il CTS, o nessuno ha sentito nessuno?

Non sapevano che l’indice dei contagi, con questa maledetta variante Delta, sta risalendo? Non sapevano che il piano vaccinale da qualche settimana segna il passo con gli italiani in vacanza, che hanno deciso di vaccinarsi dopo, e quelli che non si vogliono vaccinare per niente? Non dovesse saltargli in mente al CTS, fra qualche settimana, non sapendo che pesci prendere, di cominciare a ripensare che i locali Ho.Re.Ca. sono luoghi di contagio costringendoli di nuovo, in nome della salute pubblica, al Green Pass e ad altre limitazioni che ben conosciamo. Non dovesse saltargli in mente al CTS e al Governo, con tutti i ministranti che cantando Po-ro-po-po-po-po hanno chiuso tutti e due gli occhi sui caroselli che impazzavano lungo la penisola, di venirci a dire che ristoranti, pizzerie, bar e qualche drink fuori dal locale, sono i postriboli dell’unzione, come è stato stabilito nei loro DPCM senza mai avere prove di evidenza.

Non ce lo venissero a dire!

Continue Reading
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Copyright © 2020  www.horecachannelitalia.it - Per info: info@horecachannelitalia.it - WhatsApp: 366 428 1537

Direttore: Giuseppe ROTOLO giuro@inputedizioni.it

Iscrizione al R.O.C. n°6648 - Testata registrata al Tribunale di Bari  al nr. 14/2020

Web Agency Agosdesign