Connect with us

Editoriali

La terra dei cachi

Pubblicato

il

Italia sì, Italia no… un nuovo DPCM conferma fino al 6 aprile per i locali HoReCa le limitazioni di orario a seconda dei colori. Una conferma che giunge nella liturgica settimana del Festival della canzone italiana che, a quanto pare, è asintomatica al Covid.

Ma a proposito di Sanremo – e della discutibile gestione che Governo e Comitato Tecnico Scientifico (C.T.S.) fanno del settore HoReCa – ricordiamo una canzoncina sanremese, che è perfetta per la circostanza, canticchiata in tempi non sospetti dai mitici Elio e le Storie Tese: “…prepariamoci un caffè, non rechiamoci al caffè, c’è un commando che ci aspetta per assassinarci un po’… infetto sì, infetto no…”. Era La Terra dei cachi, una canzone seria, molto seria, che a suo tempo fece sorridere, come spesso avviene in Italia quando c’è da piangere.

Quando si tratta di iperboli e paradossi gli italiani sono bravi, i politici poi assolutamente insuperabili: i ristoranti in zona gialla alle ore 18:00 devono chiudere, mentre cinema e teatri dal 27 marzo potranno aprire… di sera. Sempre nei ristoranti obbligo assoluto di distanziamento con pena capitale ai gestori che trasgrediscono, mentre fuori dai locali (area di competenza pubblica) il gregge può aggregarsi senza controllo per diventare spettacolo da telegiornale. Nei negozi e supermercati tutti toccano tutto come se non ci fosse un domani, ma i bar, sempre dopo le ore 18:00, devono tirar giù la saracinesca.

La Santa Messa con tanto di comunione si può fare, non tanto perché la salvezza dell’anima sia irrinunciabile, ma forse perché in mancanza delle dosi necessarie di vaccino la fede potrebbe aiutare. E, visto che sui vaccini dobbiamo ancora capire quando arriveranno e se si chiameranno con nomi di shampoo o navicelle spaziali, nel frattempo C.T.S. e Governo permettono di raccomandarsi l’anima a Dio e per la messa chiudono un occhio, anzi due.

A proposito di due, ricordate il tormentone della Terra dei Cachi? “Una pizza in compagnia, una pizza da solo, un totale di due pizze e l’Italia è questa qua”.

Non c’è altro da aggiungere.

Continue Reading
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Copyright © 2020  www.horecachannelitalia.it - Per info: info@horecachannelitalia.it - WhatsApp: 366 428 1537

Direttore: Giuseppe ROTOLO giuro@inputedizioni.it

Iscrizione al R.O.C. n°6648 - Testata registrata al Tribunale di Bari  al nr. 14/2020

Web Agency Agosdesign