Connect with us

Short News

Short News 24 Febbraio 2021

Pubblicato

il

Coldiretti da i numeri

Dall’inizio della pandemia ammonta a 11,5 miliardi di euro il valore alla fonte di vino e cibi invenduti. È quanto emerge dal primo bilancio della Coldiretti circa l’impatto sulla filiera agroalimentare delle chiusure a singhiozzo nella ristorazione. Tanta roba anche a volumi: si stimano invenduti 300 milioni di Kg di carne bovina, 250 milioni di Kg di pesce e frutti di mare e circa 200 milioni di bottiglie di vino.  

Lo studio di Confcommercio

Per effetto del Covid nel 2021 si registrerà, per la prima volta nella storia economica italiana degli ultimi due decenni, la perdita di un quarto delle imprese di alloggio e ristorazione (-24,9%). È quanto emerge dall’analisi dell’Ufficio Studi di Confcommercio “Demografia d’impresa nelle città italiane”. Dal report emerge anche un calo, sempre legato alla pandemia, per il commercio al dettaglio del 17,1%.

Protocollo per la ripartenza

E, partendo da questi numeri drammatici e sull’onda delle istanze delle associazioni di categoria, il ministro Patuanelli ha annunciato che, attraverso il Comitato Tecnico Scientifico, è al lavoro per un protocollo che consente la ripartenza della ristorazione. «Il Fondo pensato a inizio anno – ha detto il Ministro – è stato utile, ma ora dobbiamo avere la forza di garantire alle persone di poter tornare al ristorante».

Horeca, colpevole perfetto

Anche i sindaci scendono in campo per la riapertura dei ristoranti a cena in zona gialla, “meglio 4 persone al tavolo del ristorante che 24 in casa”, è il commento di alcuni politici. Fra apertisti e no, non mancano tuttavia polemiche e distinguo e, in attesa del prossimo DPCM del 6 marzo, a farne le spese è come al solito il comparto Horeca, data la sua frammentazione e scarsa forza politica ai tempi del Covid resta il colpevole perfetto.

Vino: sempre più fiere online

Sempre più trend le fiere e gli eventi online nel mondo Horeca: BuyWine Toscana, evento B2B dedicato al vino toscano, si svolgerà tra maggio e giugno con un format completamente riprogettato e in modalità digitale. Da un sondaggio di WineNews apprendiamo che per il futuro il 50% delle cantine italiane è certo che il digitale (tra webinar, degustazioni online e “fiere virtuali”), esploso nei mesi del lockdown, resterà importante anche dopo l’emergenza sanitaria, a supporto degli eventi fisici o in sostituzione di alcuni di essi.

Continue Reading
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Copyright © 2020  www.horecachannelitalia.it - Per info: info@horecachannelitalia.it - WhatsApp: 366 428 1537

Direttore: Giuseppe ROTOLO giuro@inputedizioni.it

Iscrizione al R.O.C. n°6648 - Testata registrata al Tribunale di Bari  al nr. 14/2020

Web Agency Agosdesign