Connect with us

Spunti di Vista

Hanno lasciato le padelle e imbracciato un fucile

Pubblicato

il

Siamo da sempre convinti che il mondo Horeca, che noi amiamo raccontare nelle sue giornaliere vicende, è un mondo fatto anzitutto di relazioni, profonde relazioni: l’atto di un cuoco nell’approntare un cibo, l’atto del mangiare e del bere insieme, esperienze di consumo che ci riconducono ai primordi dell’umanità, atti dove la dimensione umana è imprescindibile, un mondo immerso nella società e nella mescolanza delle genti che la abitano e la vivono.

Per tutti questi motivi non potevamo non riflettere su quanto sta accadendo nel mondo: la crisi internazionale fra Russia e Ucraina. Lo facciamo in questa puntata di Spunti di Vista su Horeca Channel Italia, non da militari o politici, ma usando come chiave di lettura, come lente d’ingrandimento, il mondo dei consumi fuoricasa, il “nostro” mondo.

Scopriremo che l’Ucraina e l’Italia sono legate da uno speciale cordone ombelicale che ha a che fare con il cibo, con la ristorazione. Ascolteremo le testimonianze di Beppe Santoro, maestro pizzaiolo e founder di Cucina a Modo Mio che in quelle terre ci è stato non per combattere, ma per insegnare cucina, per trasferire cultura gastronomica italiana e per farsi contaminare da quella Ucraina, insomma, per fare esercizio di umanità.

Santoro ha diversi amici ristoratori che operano in Ucraina, gente che ora ha chiuso le proprie attività: c’è chi le ha messe a disposizione degli insorti facendo loro da mangiare, c’è chi ha lasciato le padelle e imbracciato un fucile, altri, invece, hanno svuotato gli scaffali dei loro bar per recuperare bottiglie da usare come molotov.

E tutto questo per la sete di potere, per la stupida follia di pochi. 

Continue Reading
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Copyright © 2022  www.horecachannelitalia.it - Per info: info@horecachannelitalia.it - WhatsApp: 366 428 1537

Direttore: Giuseppe ROTOLO giuro@inputedizioni.it

Iscrizione al R.O.C. n°6648 - Testata registrata al Tribunale di Bari  al nr. 14/2020

Web Agency Agosdesign