Connect with us

Short News

Short News 21 Luglio 2020

Pubblicato

il

Secondo mese post lockdown, molte ombre, poche luci

Fipe riporta i dati sul secondo mese di riapertura dei ristoranti dalla fine del lockdown. «Il calo medio del fatturato passa dal 50,3% del primo mese di apertura al 41,1% del secondo, ma se nel primo mese di attività il giudizio positivo era dato dal 22,2% delle imprese, queste scendono al 18,1% nel secondo mese». Sale il numero di chi si dice sicuro di non poter più tornare a livelli precovid. Insomma, preoccupazione… quasi rassegnazione.

Si allungano i tempi di pagamento nell’Horeca

Come anticipato in una recente intervista su Horeca Channel Italia, giunge dalla Cribis puntuale conferma che – causa Covid – hotel, ristoranti e caffè hanno ancor più allungato i termini di pagamento delle forniture, in media intorno ai 90 giorni. Una problematica che, per lo più, grava sulle casse dei distributori Horeca. «Ma oltre a queste ripercussioni post Covid-19 che stiamo rilevando – commenta Marco Preti, amministratore delegato di CRIBIS – è ragionevole prevedere un effetto “onda lunga” che colpirà le imprese anche nei prossimi mesi».

Bacardi lancia #RaiseYourSpirits

Il settore va sostenuto, quindi, punta a farlo il Gruppo Bacardi Martini con l’iniziativa  #RaiseYourSpirits con la quale – oltre ad aver investito 1.5 milioni di euro in Europa a supporto dei bar e dei bartender durante la crisi Coronavirus – ora, in un circuito di bar selezionati, offre più di 1.800 cocktail fra i quali il fresco e gustoso Martini Fiero e Tonic: 50% di Martini Fiero e 50% di Tonic.

USA: crescono i piccoli formati di vino

Negli Stati Uniti crescono le vendite di lattine e bottiglie da 375ml di vino. Gli ultimi dati Nilsen parlano di un +80%. Sono 6 i fattori principali che motivano i consumatori, per lo più Millennials e Generazione Z, ad acquistare vino in lattina: convenienza, ampliamento delle occasioni di consumo, sostenibilità, risparmio di costi, qualità, controllo delle porzioni e immagine visiva.

I driver della ristorazione commerciale

Flessibilità, digitalizzazione, engagement e sostenibilità sono i driver che guideranno la ripresa della ristorazione collettiva. L’hanno annunciato in una webinar firmata Food Service i manager di organizzazioni come Foorban, che punta sull’engagement per una nuova catena del valore, Camst orientata su una maggiore flessibilità organizzativa e un’offerta personalizzata e, infine, Elior che mette al centro dello sviluppo un innovativo ecosistema digitale. In altri termini, la ristorazione commerciale fa le sue prove di futuro.

Continue Reading
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Copyright © 2020  www.horecachannelitalia.it - Per info: info@horecachannelitalia.it - WhatsApp: 366 428 1537

Direttore: Giuseppe ROTOLO giuro@inputedizioni.it

Iscrizione al R.O.C. n°6648 - Testata registrata al Tribunale di Bari  al nr. 14/2020

Web Agency Agosdesign